atrti-marziali_ok

jiu-jitsu

slide-img5

aikido

doin

Nato in Giappone, il Karate è una disciplina sportiva completa, originariamente praticata come metodo di difesa. Procura diversi benefici:

  • Favorisce la coordinazione dei movimenti, sviluppando i riflessi
  • Migliora il tono muscolare e l’efficienza dell’apparato cardio-respiratorio (grazie anche alla necessaria ginnastica preparatoria al gesto tecnico)
  • Aiuta a mantenere negli anni una buona efficienza neuromuscolare
  • E’ un valido allenamento alla concentrazione e uno stimolo alla salute mentale

Wado-Ryu, La via della Pace

Al Valeas Club lo stile praticato è il Wado-Ryu che, fedele all’idea del suo fondatore, il Maestro Hironori Ohtsuka, cerca di ampliare le potenzialità del karate. Infatti, si elabora la tecnica integrando movimenti di un’altra arte marziale: il Ju-Jitsu, inserendo tecniche di proiezioni, di leve articolari, sbilanciamenti e di soffocamento, unendole ai tipici calci e pugni del karate. Il segreto di questo stile è che il tutto dovrà essere praticato con il corpo rilassato, in modo da rendere fluida e continua l’esecuzione delle tecniche.

Abbiamo scelto questo stile perché rappresenta la nostra idea di benessere. Il Wado-Ryu si pratica con il cuore: bisogna aprirlo per donare amicizia e pace.

Frequentare le lezioni di quest’arte marziale non richiede particolari doti fisiche. Chiunque può tranquillamente approcciarsi al karate e regalarsi momenti di piacevole pratica, esprimendosi in vari attacchi e difese con pugni e calci, lavorando sulle varie distanze, ottimizzando i tempi di reazione e sviluppando notevolmente la parte sensoriale.

La lezione inizia con esercizi di riscaldamento articolare e allungamento della massa muscolare tendinea, quindi procede con l’illustrazione e la messa in pratica delle tecniche, con un approccio specifico per bambini e per ragazzi, di età compresa fra gli 8 e i 18 anni.

ll jiu jitsu, più comunemente noto come BJJ, è un’arte marziale volta alla difesa personale e al confronto corpo a corpo. Derivante dal Judo, ha subito un percorso evolutivo differente, sviluppandosi prettamente nella parte a terra e anche nella variante senza l’utilizzo del kimono (nogi).

Il suo scopo principale è quello di sottomettere l’avversario, cioè portarlo alla resa, tramite leve agli arti superiori o inferiori o anche strangolamenti. E’ considerata una delle discipline base per le MMA moderne.

Durante la lezione, il jiu jitsu viene affrontato in chiave di difesa personale e agonistica con la fase detta rolling (sparring), durante la quale avviene un vero e proprio combattimento, non condizionato, dove si testa l’effettiva capacità appresa. La disciplina non fa distinzioni di peso, età e sesso, ragion per cui è un ottimo sistema di difesa personale reale dove la tecnica prevale sulla forza.

Per avvicinarsi al jiu jitsu, l’età non è un problema e possiamo affermare che tra gli sport di combattimento è il più “longevo”, in quanto troviamo praticanti over 40 anche a livello agonistico. Per la pratica sono usati il kimono (gi) e per il (nogi) calzoncini e maglietta aderente (rushguard)

I benefici che si possono trarre dalla pratica di questo sport sono molteplici:

  • Perdita di peso
  • Miglioramento del fisico e delle capacità atletiche
  • Esperienza agonistica senza limiti di età
  • Affiatamento in un gruppo simile ad una famiglia
  • Miglioramento dello stile di vita
  • Sicurezza in se stessi

Le Mixed Martial Arts (MMA) rappresentano lo sport di combattimento a contatto pieno più completo che esiste e sono in assoluto, tra tutte le arti marziali/sport di combattimento, il sistema migliore e più efficace per il combattimento reale a mani nude e per la difesa personale.

Nelle Mixed Martial Arts è infatti permesso sia colpire che lottare e vengono utilizzati e insegnate le tecniche e i colpi di tutte le arti marziali/sport di combattimento.

Il combattimento di MMA si svolge sia in piedi che a terra, con l’utilizzo di tecniche di BJJ (nogi) (portate a terra, strangolamenti, leve articolari) e di striking (pugni, calci, gomitate, ginocchiate), quindi è senz’altro un’ottima scelta per chi desidera studiare il combattimento realistico e la difesa personale.

Le MMA sono praticate con calzoncini corti, una maglietta attillata chiamata rash guard e un equipaggiamento protettivo che include caschetto con grata, paratibie, paradenti e guanti, che permettono di afferrare l’avversario per l’applicazione di tecniche di BJJ (NOGI).

Durante la lezione viene svolto in chiave di difesa personale e agonistica (sparring) un vero e proprio combattimento, non condizionato, dove si testa l’effettiva capacità appresa. Detta pratica non fa distinzioni di peso, età e sesso, ragion per cui è un ottimo sistema di difesa personale reale.

Per i principianti viene adottato un regolamento LIGHT che li salvaguarda e solo dopo una lunga pratica nelle competizioni agonistiche light, sempre a discrezione dell’istruttore, si passa alla fase FULL (a pieno contatto), sempre con le idonee protezioni.

I benefici che si possono trarre dalla pratica di questo sport sono molteplici:

  • Perdita di peso
  • Miglioramento del fisico e delle capacità atletiche (esplosività muscolare)
  • Esperienza agonistica dal LIGHT sino alla PRO
  • Affiatamento in un gruppo
  • Miglioramento dello stile di vita
  • Sicurezza in se stessi

Aikido può essere tradotto come “Via dell’armonia spirituale”.

Sviluppato in Giappone da Morihei Ueshiba (1883-1969), l’Aikido è un’Arte Marziale difensiva, rivoluzionaria sul piano dei valori etici, in quanto è  incentrata sulla risoluzione armonica dei conflitti piuttosto che sull’annientamento del “nemico”.

Oltre ad essere un efficace sistema di autodifesa fondato sulla “tecnica Aiki”, l’obiettivo primario dell’Aikido è l’auto-perfezionamento attraverso la pratica sincera dello spirito delle Arti marziali giapponesi, il Budo.

La pratica assidua dell’Aikido favorisce:

  • l’unione mente-corpo
  • la capacità di focalizzazione e la presenza mentale
  • il coordinamento psico-corporeo
  • l’equilibrio
  • la flessibilità
  • la forma fisica
  • la forza di volontà
  • la fiducia in se stessi
  • l’autocontrollo
  • l’armonia nelle relazioni

In sintesi, promuove il benessere della persona, producendo saggezza di vita.

La nostra Scuola di Aikido è d’eccellenza ed è l’unica in Italia ad insegnare l’eredità del metodo di Steven Seagal nell’evoluzione di Haruo Matsuoka Sensei. Referente e Direttore Tecnico di questa linea di Aikido in Italia è il nostro insegnante, Maestro Stefano Mazzilli, nominato direttamente da Matsuoka, con i riconoscimenti dell’Aikikai Foundation di Tokyo.

Frequentando la nostra scuola potrai scoprire la tecnica e la filosofía di vita di questa affascinante arte, participando a seminari e incontri esclusivi riservati ai nostri allievi.

DŌ-IN    “La Via del Benessere”

Il corso di DŌ-IN ti insegnerà le metodiche di lunga vita della tradizione giapponese per il benessere e lo sviluppo armonico di mente e corpo nel flusso vitale del KI.

La pratica di DŌ-IN comprende:

Ki Taiso/Qi Gong Ginnastica energetica, postura, equilibrio dinamico, coscienza corporea, presenza mentale

Kokyu Ho Respiro e coordinazione mente corpo

KI Teate Trattamenti per l’armonizzazione del Ki

Meiso Ho Principi di Meditazione

Ki Test Esercizi di verifica dell’unione mente-corpo

Perché  frequentare il corso di DŌ-IN?

·      È un metodo efficace e completo per il benessere integrale quotidiano

·      È un riferimento utile per gli operatori del benessere olistico

·      È un completamento indispensabile per i praticanti di Arti Marziali

Judo può essere diverse cose. Per alcuni è uno sport divertente, per altri un’arte, per altri ancora è una disciplina, un modo per sentirsi in forma o un mezzo di autodifesa, ma molti lo considerano un buon sistema di educazione o addirittura uno stile di vita. Inizialmente Judo non nasce come sport, ma come metodo di educazione per i giovani giapponesi.
Secondo il Professor Kano lo scopo finale della pratica dello Judo, è quello di comprendere il vero significato della vita grazie all’impegno fisico e mentale richiesto, al fine di imparare tecniche di attacco e di difesa. Egli riteneva infatti che, grazie all’impegno costante, sia possibile crescere sul proprio piano personale diventando un cittadino utile alla società.

Al Valeas valorizziamo questa metodica di allenamento proprio perché crediamo che un corretto stile di vita passa attraverso una salute psico-fisica. Judo significa infatti “via della cedevolezza” infatti la vittoria ideale sull’avversario è dunque quella che viene ottenuta quando si riesce a sfruttare la forza stessa del proprio opponente mediante l’applicazione di una tecnica che richiede il minimo sforzo. Dal 1964 il JUDO è disciplina OLIMPIONICA.

INSEGNANTE:

Maestro Sandro Rosati cintura bianco-rossa 7* DAN( carica più elevata)

FIJLKAM, TECNICO FEDERALE NAZIONALE OLIMPICA, PLURICAMPIONE NAZIONALE E INTERNAZIONALE,  RESPONSABILE MATCH-ANALYSIS DELLA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE JUDO.  Insieme alla sua equipe.

Richiedi una prova gratuita!

prova gratuita

Richiedi una prova gratuita!

prova gratuita